Lexus preferisce per l’Europa l’IS 220d diesel alla HS 250h ibrida

HS

Lexus ha comunicato ufficialmente che la sua nuova HS 250h ibrida non verrà venduta in Europa, poiché le sue emissioni di diossido di carbonio sono molto vicine alla IS 220d diesel. Per questo motivo la casa del gruppo Toyota sta piuttosto pianificando un’altra vettura ibrida basata proprio sulla IS. Secondo il portale britannico Autocar, però, ciò non impedirà alle due auto, soprattutto sul suolo americano, di competere direttamente l’una con l’altra.
Tornando all’IS ibrida, è una mossa che potrebbe avere un profondo senso per il marchio nipponico, che dovrebbe creare un’alternativa elettrica anche della Toyota Avensis. Questi veicoli, tra l’altro, utilizzerebbero unicamente benzina da 87 ottani, che ne abbasserebbe notevolmente i costi di gestione.
Serge Gachot, capo del reparto marketing e comunicazione di Toyota, aveva già dichiarato a gennaio che l’HS 250h non era stata concepita per il mercato europeo, proprio perché avrebbe fornito le medesime performance dell’IS 220d. Lexus, inoltre, intende creare versioni ibride anche per le gamme GS, LS e RX, alla luce del fatto che queste non hanno ancora a disposizione una scelta di motori diesel.

Annunci